Roberto Vecchioni

Abbiamo collaborato alla realizzazione di alcuni album di successo: “Milady” nel 1989, “Il capolavoro” e “Per amore mio” nel 1991, “Camper(Live 2cd)” e “Voglio una donna” nel 1992, “Blumun” nel 1993, “Il cielo capovolto” nel 1995, “El bandolero stanco” nel 1997 e “Sogna ragazzo sogna” nel 1999.

Ha composto oltre 25 album superando i 6 milioni e mezzo di copie vendute è anche autore di alcuni libri. Numerosissimi i premi e riconoscimenti ricevuti, tra i quali spiccano la recente nomina a “Cavaliere Ufficiale della Repubblica” conferitagli dal Presidente Carlo Azzelio Ciampi, “l’Ambrogino d’oro” del Comune di Milano, il “Premio Giorgio La Pira”, il premio “Scanno” per la narrativa, due premi “Tenco” alla carriera e il premio “Angelo dell’anno” per le sue attività di impegno nel sociale.
Nel 2007 esce il disco “Di rabbia e di stelle” e nel 2009 il live “In Cantus“. Torna sul palco del teatro Ariston per l’edizione di San Remo 2011 con il brano “Chiamami ancora amore“: è lui il trionfatore del 61° Festival della canzone italiana.